Joy Moore Landscapes

Riguardo a  Me

Biografia

Sono nata a Bristol, in Inghilterra, e ho studiato arte a Bristol e Birmingham laureandomi al Birmingham Art College nel 1978. Dopo la laurea ho ricevuto la borsa di studio Dame Louisa Ryland che mi ha facilitato nel viaggiare a Parigi e visitare il Louvre per la prima volta. Ho poi vissuto a Londra per 25 anni dove ho svolto una doppia carriera come manager di progetti ambientali e lavorando come artista. Nel 2006 mi sono trasferita in Piemonte, nel Nord Italia, dove vivo in una  cascina ristrutturata e ho il mio studio nell'ex fienile. Da quando mi sono trasferita in Italia ho potuto dipingere a tempo pieno.

riguardo il mio lavoro

Il paesaggio è sempre stato la mia passione e ho la fortuna di vivere sulle colline del Monferrato ai piedi delle Alpi che sono la mia materia principale da quando vivo in Italia. Tuttavia, mi piace esplorare di tanto in tanto altri paesaggi drammatici: la Scozia e l'Irlanda sono le preferite.

Il mio scopo è dipingere l'essenza del paesaggio. - la mia risposta emotiva ad esso piuttosto che la sua visione. Con questo intendo che mi interpretare come mi sento quando sono nel paesaggio in un certo momento,  attraverso l'uso del colore, della luce, dello spazio e della forma.

Ovunque guardate sulle nostre colline, ci sono chiese medievali, castelli e vigneti, tutti elementi che danno forma alla sua storia. Il mio lavoro precedente includeva edifici abbastanza figurativi e in una certa misura la forma del paesaggio, ma ora mi sto muovendo verso una maggiore astrazione e sto esplorando l'uso di segni simbolici per indicare le caratteristiche del paesaggio. Il colore è sempre stato una caratteristica fondamentale del mio lavoro e ora voglio spingere i confini della forma e dello spazio. Tuttavia il mio lavoro è sempre rappresentativo della natura.

Negli ultimi anni ho sviluppato quelli che chiamo i miei "paesaggi floreale". Mi sono sempre piaciuti i fiori, ma come con i miei paesaggi voglio trasmettere l'energia e il colore dei fiori sia selvatici sia coltivati, piuttosto che la loro forma botanica. Molti di questi dipinti sembrano completamente astratti, ma provengono sempre da qualcosa di tangibile., un fiore specifico o forse la profusione di fiori selvatici in un prato di montagna. (immaginate la schiera di narcisi dorati di Wordsworth). Per me la parola paesaggio floreale esemplifica il colore e il fascino estetico dei fiori.

B1CF9E44-E708-434B-9110-6C541873F109_1_2

come lo faccio

Mi piace camminare in collina e in montagna e fare schizzi e scattare fotografie, ma soprattutto per assorbire l'atmosfera e vedere e sentire i cambiamenti stagionali.

Nel mio studio spesso elaboro disegni più grandi dei miei schizzi o ricordi utilizzando una gamma di tecniche: pastelli, inchiostri, acquerelli. Quindi inizio i miei dipinti con una serie di lavaggi acrilici che spesso si spostano sugli oli a un certo punto. Mi piace esplorare la qualità della vernice, spesso raschiando via la vernice dalla tela rivelando trame e colori sottili sottostanti e contrastandoli con la vernice opaca. Tuttavia a volte torno nel mio studio da una passeggiata e inizio a lavorare in modo intuitivo per esprimere rapidamente i miei sentimenti e ricordi.

Recentemente mi sono concentrata maggiormente sul lavoro in acrilico su carta e tela poiché il mio lavoro diventa più astratto e sperimentale, dato ha tempi di asciugatura molto più rapidi ed è più facile da usare. Tuttavia, ho intenzione di tornare agli oli prima o poi a causa della bellezza unica di quella vernice.

mostrare e vendere le miei opere

Ho esposto e venduto i miei lavori in gallerie in Italia e in altri paesi europei - Inghilterra, Scozia, Germania, Francia, Spagna, Svezia; e negli Stati Uniti. - Los Angeles, Tennessee e New York.

Sono anche rappresentata da saatchi.com e da Adelinda Allegretti Arte a Roma Partecipo a fiere d'arte internazionali e sono orgogliosa di poter dire che sono stata invitata a partecipare alla Biennale di Firenze nell'ottobre 2021.

Cerco sempre più luoghi alternativi per mostrare il mio lavoro, esponendo in ristoranti di alta qualità, cantine, negozio mobile moderna e in altri luoghi in Italia.

Sto anche cercando di sviluppare più opportunità locali legate alla promozione dell'arte nella mia zona (vedi sotto).

la mia vita in Italia

Non ho mai guardato indietro alla mia decisione di vivere in Italia. La mia casa si trova nelle splendide colline del Monferrato, nel piccolo paese di Cocconato, a circa 50 chilometri da Torino. Guardo dalle mie finestre e vedo colline, montagne e vigneti. Sulla strada dove faccio le mie regolari passeggiate vedo sia il Monte Bianco sia il Monviso (da dove nasce il fiume Po). Sì, sono molto fortunato. Il mio soggetto  principale è tutto intorno a me e in un'ora posso essere sulle Alpi per panorami più spettacolari.

La comunità in cui vivo è molto importante per me. Cocconato è una pittoresca cittadina medievale  ma non è solo una cartolina illustrata, ha una fiorente comunità lavorativa in cui sono orgogliosa di essere stata accolta. Sono membro del Consorzio Imprese di Cocconato e collaborando con il nostro Sindaco e altri artisti della zona sto sviluppando un progetto per creare un “atelier” permanente nel paese che ospiterà regolarmente mostre di artisti in visita.